[PDF / Epub] ★ La bottega dello speziale. Venetia 1118 d.C. By Roberto Tiraboschi – Horse-zine.co.uk


10 thoughts on “La bottega dello speziale. Venetia 1118 d.C.

  1. says:

    L ALBA DI VENEZIA una Venezia mai vista prima quella che s incontra in questo romanzo secondo titolo di una trilogia annunciata il primo era La pietra degli occhi Una Venezia ancora lontana dall essere la Serenissima, gi potente economicamente ma non ancora politicamente e militarmente il Canal Grande non esiste ancora, solo uno dei bracci del Medoacus i ponti sono fatti con barche la terra va conquistata all acqua, che sale e allaga, grande la difficolt di lottare contro il mare, contro i fiumi che sfociavano in laguna le case di pietra sono poche, le costruzioni sono ancora in legno e assomigliano pi che altro a capanne, i grandi palazzi si contano sulle dita una citt cupa, infida, insidiosa, piovosa, che sa per scatenarsi nel Carnevale, scatenamento di istinti primordiali, eccessi dei sensi, e rovesciamento delle differenze di classe.Siamo nell Alto Medioevo, 1118, epoca in cui la grande spiritualit cammina a braccetto con grande e feroce violenza prima di eseguire una condanna a morte si accecava il condannato, poi lo si sventrava, poi lo si impiccava Per , sembra che il boia veneziano strangolasse le vittime prima di squartarle in modo che soffrissero meno.Venezia era gi da allora scuola di giustizia la giustizia veneziana ha anticipato il garantismo, la necessit di prove concrete era un esigenza che anticipava la condanna affascinante il rapporto con la morte nell epoca che fa da sfondo al racconto Domina una concezione della vita molto labile un po perch la mortalit era alta e la durata della vita breve, un po perch condizioni di vita terribili portavano facilmente a morti premature, un po perch si viveva in una grande incertezza a causa delle guerre e della povert , non esisteva, come oggi, un rifiuto della morte che portava a considerarla argomento tab , al punto che nel momento della morte si debba essere soli La morte era legata a una profonda fede che tutti avevano, anche quelli che tagliavano le mani, che squartavano, che facevano le cose pi tremende Per esempio, fino al 1300 1400, i nobili pi importanti quando morivano si facevano tagliare a pezzi e poi ogni pezzo del corpo veniva seppellito nelle cittadine di loro possedimento perch questo rendeva quei luoghi sacri e inviolabili Morire, uccidere, squartare, tutto avveniva con grande impegno e per ispirazione divina.Al centro del romanzo, qualche personaggio che arriva dal precedente, su tutti Edgardo, di famiglia nobile, ex amanuense, per anni ha ricopiato i libri degli antichi, aiutando a difendere e tramandare e diffondere la cultura, imparando lui stesso un mondo di conoscenze col suo lavoro di trascrizione, di copiatura Al centro del racconto la medicina, non solo attraverso un personaggio affascinante come Magister Abella, ma proprio con ricette e medicamenti, come la mitica teriaca, e l ancora pi misteriosa polvere di mummia ricette preparate come se fossero pozioni stregonesche, con ingredienti e rituali che rimandano a nobile tradizione penso alle streghe del Macbeth Come in esempi pi celebri penso a Il nome della rosa ovviamente , l investigatore il monaco, o meglio, l ex monaco amanuense, che ha lasciato la tonaca perch ha scoperto l a femminile una bellissima schiava mongola lui che indaga per risolvere i misteri nascosti dietro morti sparizioni e apparizioni misteriose Edgardo un personaggio tormentato, un uomo moderno, intaccato nel corpo oltre alla vista fortemente indebolita, ha un corpo deforme, con una strana gobba posta sul petto anzich sulla schiena bella la vicenda di questa gobba, dove per spiegarla Tiraboschi fa ricorso alla psicanalisi.Roberto Tiraboschi conosce bene le regole del racconto, tiene teso il filo narrativo ma nello stesso tempo si abbandona al fascino delle immagini e delle descrizioni, privilegia il godimento attraverso il divertimento, attinge al genere giallo, gotico, avventura , si collega a illustre tradizione a lui piacerebbe senz altro citare Dickens, a me viene in mente Dumas, e prima ancora De Foe , Hieronymus Bosch aleggia, crea l atmosfera, anche se non mai citato.


  2. says:

    I m very frustrated by The Apothecary s Shop It was a well constructed mystery, with occasional flashes of brilliance The prose had moments of luminous description, and the characters were frequently intriguing But the translation I assume this is an issue with the translation based on the lavish prose for the source text felt clunky in certain areas There s a vulgarity to the text that often felt superfluous Edgardo and Abella were interesting but felt rather two dimensional The mystery itself had a surprising ending that I only guessed a page or two before the grand reveal, but there were other, minor surprises that felt less surprising and that I had guessed well beforehand.Honestly, the novel generally felt a bit clunky and confusing, with certain things only superficially and barely explained despite their repeated mention ie what happened with Kallis twelve years ago What exactly went on in Edgardo s past which made the read feel a bit unfulfilling Totally worth it for the occasional lovely description, but not ridiculously compelling.


  3. says:

    I really enjoyed this book I loved the deliberate strangeness and fearless lyricism of its prose, the exuberance of startling detail All this was impressively rendered in translation, though it also left me wanting to read the original Italian there were several points where I wondered whether startling juxtapositions of vocabulary e.g one of the scariest tempests were in the original As a medievalist, I did have some misgivings about the treatment of the setting and environment as inherently exotic, strange, and dangerous although it is Venice, which perhaps always feels a bit that way And I wasn t entirely happy with the way that women s ideas, roles, and bodies were treated in the narrative But I ll still seek out of Tiraboschi s work it s always a treat to find such startling, intricate, and engaging storytelling Comparisons to the deliberate erudition and daring fantasy of The Name of the Rose and Perfume are apt.


  4. says:

    Questa recensione presente anche sul blog approfittando di una provvida mareggiata che ha scoperto una zona di laguna sepolta da ben dodici anni, a caccia di granchi belli saporiti.I crostacei ovviamente non sono molto propensi a far da cena al ragazzo e uno di questi si nasconde sotto dei filamenti grigiastri.Se non che i filamenti grigiastri si rivelano essere un bel viso di donna Il cadavere della poveretta, mezzo incastrato nella melma e completamente nudo, per esser rimasto sotto l acqua dodici anni davvero troppo perfetto e ben conservato.Il ragazzo sconvolto, ma il bello deve ancora venire.Colpito dagli ultimi raggi di sole, il corpo della donna irradia luce e resta sospeso nel vuoto.Alvise scappa e chi non l avrebbe fatto davanti a uno zombie , ma il dubbio resta chi quella donna Come a fatto a finire nella melma lagunare e restare perfettamente intatta ancora viva B , a Ca Grimani, dimora della famiglia per cui Alvise lavora, c qualcuno che forse potrebbe fare un po di luce sulla figura di questa miracolosa donna ma anche gli abitanti di Ca Grimani hanno i loro bei problemi Costanza, la giovane sorella della padrona di casa, sparisce improvvisamente nei pressi del monastero di San Zaccaria Di lei nessuna traccia.Prima di cominciare con il mio commento, una piccola precisazione La bottega dello speziale il secondo volume della serie dedicata alla nascita di Venezia, cominciata con La pietra per gli occhi ambientato nel 1106 Ci tengo a precisarlo, perch questo dato in copertina non molto chiaro.Sebbene la storia riguardi sempre lo scriba storto Edgardo, la vicenda di questo nuovo romanzo si segue comunque bene.Verso la fine, per , dati i richiami a personaggi e vicissitudini passati, si soffre un po nel non conoscere le avventure raccolte ne La pietra per gli occhi.Tutto questo per dire che, se questa lettura dovesse interessarti, leggere prima La pietra per gli occhi e seguire il giusto ordine nella storia di Edgardo la scelta giusta io mi attrezzer per leggere anche il primo volume.Veniamo, quindi, a La bottega dello speziale.Ci che pi mi ha affascinata in questa lettura la certosina ricostruzione di Venezia e le tantissime curiosit sugli usi, i costumi dal trucco ai vestiti e sulla medicina un misto di intrugli disgustosi e falegnameria alla buona.La Venezia di Tiraboschi lontana dal comune immaginario seicentesco ricco di colori, balli, maschere, intrighi.Siamo, infatti, nel 1118.Venezia, vittima di alcune calamit naturali che solo l anno precedente si sono crudelmente abbattute una dopo l altra sulla lacustre citt , priva di un doge e in mano a ladri e stupratori e, nel periodo del Carnovale, anche a folli e alcuni davvero schifosi eccessi.Un ristretto, ma efficace gruppo di personaggi ci accompagna tra le calli, i ponti e le isole La tipica parlata veneziana che, per , in alcune parti, somiglia al Jar Jar Binks di Star Wars riservata ai pi umili mentre per gli altri il latino si fonde con italiano.Ma niente panico si capisce tutto senza problemi e, laddove la lingua si fa un po pi ostica, ci viene in soccorso un glossario finale.La storia, pur partendo dal misterioso ritrovamento nel limo lagunare, segue due figure molto particolari quella di Edgardo, lo scriba mezzo cieco e con una protuberanza purulenta sul petto, e quella di Abella, magister mulier sapiens un medico donna.E ben presto si trasforma in un indagine dilettantesca condotta dalle intuizioni di Edgardo che non sempre ci azzecca e dalla ferma logica di Abella che, evidente, nasconda qualcosa.Certo, per entrare nel vivo del storia ci vuole un po di pazienza Solo a met del romanzo, finalmente, la storia comincia a intrecciarsi, gli eventi si ingarbugliano e le domande si infittiscono.Insomma, un romanzo interessante a mezzo tra un manuale breve di curiosit storiche e un gialletto piacevole e non scontato.


  5. says:

    What kept me going to the end of the book, just, was the plot, I wanted to find out who killed the sister of the rich merchant s wife but my suspicions were right and although I did not guess the reasons for the murder I found the ending a bit of a let down I found some of the writing jarring but I am not sure whether that was due to the translation or editing Some of the writing was most extraordinary, the four paragraphs describing the internal examination by the doctor to find out if there was a reason for the wife s inability to conceive was fantastical this woman had a swelling on the wall of her vagina like the head of a unicorn and another like the trunk of an elephant No wonder she could not conceive, but the doctor found her fit and well I was also suspicious that I was coming across anachronisms and then one lept out of the page at me The doctor diagnoses someone with malaria and prescribes quinine In 1118, in Venice, no they don t Quinine comes from a tree found originally in South America so it is not discovered until the Spanish sail over there and the first sailing is 1492 The jesuits bring quinine back to Europe but that takes a while so we are probably about 500 years out here.


  6. says:

    Terminato, appena prima di cena, anche il secondo volume di questa suggestiva e avvincente trilogia Questa volta ci troviamo nella Venezia dell anno domini 1118 d.c.Una Venezia scossa da terremoti e inondazioni destinate a mutare per sempre l aspetto di tutta la laguna Una Venezia nelle cui strade si consumano delitti atroci e in cui uomini e donne devoti all alchimia e alla medicina si fronteggiano svelando un mondo tutt altro che oscuro e privo di innovazione come spesso siamo portati a pensare quando si parla di Medioevo Anche in questo volume, come nel precedente, l autore fa un ampio utilizzo di termini derivati dalla lingua parlata concedendosi anche il divertimento, a volte, di strappare una piccola risata al lettore.Cosa mai nasconder l ingenuo speziale nella sua bottega Io l ho gi scoperto e ora tocca a voi farvi trascinare in quest avventura


  7. says:

    The story takes place in venice in the 12th century It is quite definitely an amazing read and it might even have gotten 5 stars if the author wasn t quite so into gory details of entrails medical procedures along with explicit sexual details However, that being said, it s still a gread book The plot is about a female physician, an oddity at least in those days, and a defrocked monk who work together to discover who is killing young people, one a poor boy and the other a wealthy young woman What do they have in common Not much, yet there seems to be enough of a connection that it needs to be looked into When they add that there is a young man who is being accused and is likely to be put to death, in the most abhorrent way possible, very soon, the two join together to find out who the real murderer is I loved the story and the translation is very readable.


  8. says:

    A merchant s young sister in law vanishes A glassmaker s apprentice disappears Are the two events connected This is just one of the questions that a former scribe, Edgardo, and female physician, Abella, intend to answer.Although I acquired but have yet to read the first book in this series, I plunged into The Apothecary s Shop without any trouble As I progressed through the novel, however, my impressions oscillated widely One minute I was enjoying a medieval Venetian landscape elaborately constructed with historical detail, and then I was forced to sigh at the misleading employment of addictive substances Another minute I was engrossed in an exciting investigation, and then I found myself eyerolling at plot deviations Upon reaching the end, I was treated to an amazing motive but found it lodged in a rushed and jumbled conclusion I gave this historical fiction whodunit three stars I received a free copy of this book via the Goodreads giveaway program.


  9. says:

    E anche il secondo libro della serie mi piaciuto Le descrizioni degli avvenimenti e dell atmosfera del luogo sono molto vivide e crude, quasi papabili, sembra di essere l e di viverla coi protagonisti La terminologia mi pare adeguata, molto ricercata, accurata e mai noiosa, con ampi dialoghi in dialetto e curiosit dell epoca C da dire che l ho letto in audiolibro e il narratore stato perfetto a parlare in dialetto e a rendere unici i vari personaggi Il giallo abbastanza interessante e intricato, ma la qualit della storia si perde nel finale un po affrettato con qualche scelta che non ho gradito molto.


  10. says:

    Overall, I liked this installment of the medieval Venice murder series and, clearly, a third book is planned As observed by others, the book is reminiscent of Umberto Eco s The Name of The Rose.Medieval Venice must have been a dark and disturbing place Strengths of the book are the capture of the poverty of regular people and their widespread ignorance and their belief in a form of Christianity that incorporates plenty of elements of the supernatural.The book introduces a female doctor who stands for reason, clarity of thought and scientifically based knowledge attributes that are rare and easily overpowered in medieval Venice, especially as they come from a woman.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


La bottega dello speziale. Venetia 1118 d.C. summary pdf La bottega dello speziale. Venetia 1118 d.C., summary chapter 2 La bottega dello speziale. Venetia 1118 d.C., sparknotes La bottega dello speziale. Venetia 1118 d.C., La bottega dello speziale. Venetia 1118 d.C. 0a73505 In Una Venezia Medievale Sconvolta Da Una Carestia Devastante E Dai Festeggiamenti Di Un Carnevale Dominato Da Istinti Primordiali Ed Eccessi Di Ogni Genere, I Protagonisti Della Bottega Dello Speziale Inseguono Un Sogno Di Rinascita, L Illusione Millenaria Di Sconfiggere La MorteLa Giovane Costanza, Della Nobile Famiglia Grimani, Scompare Nel Nulla Lo Scriba, Edgardo, Promette Che La Riporter Alla Sua Famiglia E Si Mette Alla Ricerca Della Fanciulla Medici, Speziali, Becchini, Mercanti Orientali, Fiolari, Molti Sembrano Coinvolti Nel Mistero Della SparizioneMagister Abella, Ambigua Alleata Di Edgardo, Unica Donna Che Svolge La Professione Di Medico Nella Venezia Del , Ci Accompagna Alla Scoperta Dei Segreti E Delle Pratiche Mediche Di Quell Epoca Insieme A Lei Entreremo Nella Bottega Dello Speziale Sabbatai, Dove Si Preparano Rimedi E Intrugli Di Ogni SortaEdgardo Vive Nel Ricordo Di Un A Perduto, La Schiava Kallis, Scomparsa Nelle Acque Della Laguna Durante Una Terribile Tempesta In Seguito Al Ritrovamento Di Un Corpo Perfettamente Conservato Sotto I Fanghi Di Un Isola Sommersa, Edgardo Farnetica Di Una Rinascita Della Sua Amata E Accarezza L Illusione Di Aver Sconfitto La Morte

  • Paperback
  • 345 pages
  • La bottega dello speziale. Venetia 1118 d.C.
  • Roberto Tiraboschi
  • Italian
  • 11 March 2019
  • 9788866327189

About the Author: Roberto Tiraboschi

Laureato in lettere e filosofia all Universit Statale di Milano e diplomato alla Scuola del Piccolo Teatro di Milano, comincia a scrivere per il teatro e nel 1982 vince il Premio Riccione con il dramma La madre rovesciata.Nel 1989 scrive il suo primo lungometraggio con Silvio Soldini, L aria serena dell ovest,che segna l inizio della sua carriera di sceneggiatore Collabora con diversi registi it